NOTIZIE ED EVENTI NOTIZIE ED EVENTI

2015 2015

Certificati on line: rilasciati oltre 21 mila

Prosegue speditamente la trasformazione digitale dell’anagrafe del Comune di Palermo, con numeri sempre in crescita e nuove possibilità di rilascio di certificazioni on line: cittadinanza, matrimonio, nascita, residenza, stato di famiglia ma anche i contestuali.

Certificati per cui prima era necessario recarsi fisicamente negli uffici e fare la fila, mentre oggi si può scegliere di fare tutto tramite internet.

E’ sufficiente registrarsi al portale dei servizi on line del Comune di Palermo, e completare l’iscrizione mediante un Pin rilasciato brevi manu dagli uffici che identificano l’utente. “Una rivoluzione sia per i cittadini che per l’amministrazione”, commenta l’assessore Giusto Catania, che elenca anche le cifre: “Dal 2013 a settembre del 2015 abbiamo rilasciato 8.211 Pin e 21.512 certificazioni di vario tipo, a dimostrazione che il servizio funziona ed è sempre più apprezzato dagli utenti”.

Tra i certificati più gettonati ci sono: stato di famiglia (oltre settemila dal 2013 a oggi), residenza (quasi seimila) e nascita (oltre tremila). Palazzo delle Aquile ha anche stretto accordi di consultazione della propria banca dati con la Procura della Repubblica, Riscossione Sicilia e Iacp, soggetti che nel solo anno 2015 hanno avuto accesso ai dati anagrafici oltre diciannovemila volte.

L’Amministrazione comunale, inoltre, sta migrando tutti i propri dati anagrafici su una nuova piattaforma nazionale che, non appena avviata, consentirà di collegare gli uffici anagrafe di tutti i comuni del Paese, consentendo di ottenere on line anche i certificati di cambio di residenza da un Comune all’altro. “Palermo è pronta - dice l’assessore - abbiamo fatto tutto quello che dovevamo grazie a Sispi, quindi con risorse interne e senza spese aggiuntive. Aspettiamo il via libera del ministero dell’Interno”.

L'ampliamento dei servizi offerti on line del Comune rende possibile il rilascio telematico, e la stampa a casa propria, dei seguenti atti: certificato di residenza, certificato di stato di famiglia, certificato di cittadinanza, certificato di matrimonio, estratto dell'atto di nascita, certificato cumulativo contestuale per uso matrimonio che comprendente le certificazioni di cittadinanza, residenza e stato libero, certificato cumulativo contestuale per altri usi consentiti dalla legge che comprende le certificazioni di cittadinanza, residenza e stato di famiglia e certificato cumulativo contestuale di cittadinanza e residenza.

Il cittadino provvederà all'eventuale regolarizzazione ai sensi della legge apponendo le marche da bollo richieste per le certificazioni non rilasciate in carta libera.

 
Data aggiornamento: 25/10/2017